Facebook Twitter Youtube Google Bookmarks

PARTNER TECNICI

 

MMA, GRAPPLING E BRAZILIAN JIU-JITSU, INIZIA UNA NUOVA ERA (Saverio Longo)


MMA, GRAPPLING E BRAZILIAN JIU-JITSU, INIZIA UNA NUOVA ERA (Saverio Longo)

La FIGMMA, fondata da me e Vito Paolillo nel 2009, è stata la prima ed unica organizzazione che, su incarico di una Federazione del CONI (la FIJLKAM), ha gestito e sviluppato in Italia gli sport del Grappling, del Brazilian jiu-jitsu e delle MMA.

Tra gli scopi principali della FIGMMA c’è sempre stato quello di portare all’interno di una Federazione del CONI gli sport del Grappling, del Brazilian jiu-jitsu e delle MMA.

Insieme a Vito, negli ultimi mesi ho condotto delle lunghe e complesse trattative con vari organismi del CONI al fine di far ottenere alle MMA, al Grappling e al Brazilian jiu-jitsu la migliore collocazione possibile all’interno dell’ordinamento sportivo italiano, cercando di tutelare al meglio gli interessi delle Società sportive e dei praticanti di questi sport.

Per quanto riguarda le MMA, per difendere gli interessi dell’IMMAF, in accordo con il Presidente dell’IMMAF e con il Presidente del CONI, considerati anche il grande e sincero interesse del Presidente della FEDERKOMBAT Donato Milano ad inglobare e sviluppare lo sport delle MMA e il rapporto di fiducia che si è creato tra di noi, ho deciso di portare lo sport delle MMA sotto la gestione della FEDERKOMBAT e sono riuscito ad ottenere un trattamento di estremo favore per l’ingresso nella FEDERKOMBAT delle Società sportive e degli Insegnanti della FIGMMA.

Per quanto riguarda il Grappling e il Brazilian jiu-jitsu, dopo anni che chiedevo con insistenza al Presidente della FIJLKAM Domenico Falcone, con il quale tra l’altro ho sempre avuto un buon rapporto personale, di gestire direttamente questi sport (anche per far ottenere al Brazilian jiu-jitsu il riconoscimento del CONI), la FIJLKAM ha deciso di inglobare questi sport.

Considerato che l’organizzazione che ha gestito e sviluppato il Grappling e il Brazilian jiu-jitsu per conto della FIJLKAM è sempre stata la FIGMMA e che questi sport sono quasi identici tra loro e praticati dalle stesse Società sportive e dagli stessi atleti, ho chiesto alla FIJLKAM di continuare a gestire insieme questi sport all’interno della Federazione, con affiliazione e tesseramenti unici per entrambi gli sport come è sempre stato in FIGMMA, e con le stesse modalità con le quali li ha sempre gestiti la FIGMMA ossia:

  • garantendo costi contenuti per la pratica dell’attività sportiva (gare a 25 euro, prezzi modici per Corsi di formazione/Esami per Insegnanti Tecnici e Ufficiali di gara, riconoscimento gratuito delle Cinture Nere, ecc.);
  • dando l’opportunità a tutti gli atleti ad ogni gara istituzionale di concorrere in maniera meritocratica per l’accesso alla Nazionale Italiana o per l’aggiudicazione di premi in denaro;
  • spesando gli atleti della Nazionale Italiana che partecipano alle gare internazionali di Grappling della UWW e di Brazilian jiu-jitsu (Gi e No-Gi) della IBJJF;
  • dando la possibilità alle Società sportive di organizzare gare senza costringerle a pagare servizi imposti dall’alto (come tatami, medaglie e coppe, ecc.);
  • riconoscendo gratuitamente le Cinture Nere e i relativi gradi;
  • stabilendo regole imparziali (senza favoritismi) e meritocratiche uguali per tutti;
  • reinvestendo completamente gli utili nello sport.

Purtroppo, invece, la FIJLKAM ha deciso di separare i due sport e di coinvolgere per ora la Dirigenza FIGMMA soltanto nella gestione del Grappling.

Quindi, per quanto riguarda il Grappling posso assicurare che, come è sempre stato in FIGMMA, anche in FIJLKAM ci saranno costi modici per le gare e per i corsi degli Insegnanti e degli Arbitri e la Nazionale Italiana di Grappling verrà spesata per partecipare alle gare internazionali.

Per quanto riguarda il Brazilian jiu-jitsu, invece, posso solo sperare che le modalità di gestione di questo sport siano le stesse del Grappling, come è sempre stato in FIGMMA. Tuttavia ritengo che la FIJLKAM avrebbe il dovere di stabilire per il Brazilian jiu-jitsu dei costi per l’iscrizione alle gare, ai corsi e alle altre attività, in linea con quelli degli altri sport federali (nella FIJLKAM l’iscrizione alle gare nella Lotta è gratuita, nel Judo ha un costo di 15 euro e nel Ju Jitsu di 20 euro).

Dunque, non sapendo come la FIJLKAM gestirà il Brazilian jiu-jitsu, per dare la possibilità a tutti i praticanti di questo sport meraviglioso di continuare ad avere gare a prezzi modici, premi in denaro alle gare per i migliori atleti e Team e squadre Nazionali (Gi e No-Gi) spesate per partecipare alle gare internazionali della IBJJF, è stata creata BJJ ITALIA, Settore Brazilian jiu-jitsu dell’ASC, Ente sportivo del CONI, che offrirà un trattamento di estremo favore per la pratica del Brazilian jiu-jitsu.

Le tre discipline della FIGMMA confluiscono quindi in tre diverse organizzazioni riconosciute dal CONI.


MMA > FEDERKOMBAT (affiliazioni e tesseramenti decorrono dal 1° settembre al 31 agosto).

Il Settore MMA della FIGMMA diventa Settore MMA della FEDERKOMBAT, Federazione riconosciuta dal CONI che gestisce gli sport di combattimento.

Dirigenti del Settore MMA della FEDERKOMBAT saremo io e Vito Paolillo.

Per praticare MMA le Società sportive dovranno dunque affiliarsi alla FEDERKOMBAT.

Le richieste di affiliazioni e tesseramenti dovranno essere effettuate tramite il sistema di gestione Affiliazioni e Tesseramenti on-line della FEDERKOMBAT: http://tesseramento.fikbms.net (per ogni eventuale chiarimento sulla procedura di affiliazione e tesseramento è possibile scrivere a  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ).

Il costo dell’affiliazione sarà di 150 euro e, in via eccezionale, comprenderà il tesseramento di tutti i Dirigenti sociali.

Per agevolare l’ingresso in FEDERKOMBAT degli Insegnanti Tecnici di MMA della FIGMMA, in via eccezionale verrà organizzato dalla FEDERKOMBAT un Corso unico per ottenere la qualifica di Insegnante Tecnico di MMA, riconosciuta dal CONI e dall’IMMAF, che si svolgerà in un fine settimana (due giorni).

Alla fine del Corso saranno riconosciute le seguenti qualifiche:

  • agli Allenatori Cintura BLU e Cintura VIOLA della FIGMMA verrà riconosciuta la qualifica di ISTRUTTORE di MMA (1° Livello SNAQ CONI e 1° Livello IMMAF);
  • agli Allenatori Cintura MARRONE e Cintura NERA della FIGMMA verrà riconosciuta la qualifica di TECNICO (ex Maestro) di MMA (2° Livello SNAQ CONI e 2° Livello IMMAF).

Potranno iscriversi al Corso tutti gli Insegnanti Tecnici di MMA autorizzati dalla FIGMMA e tesserati alla FEDERKOMBAT tramite la Società sportiva dove realmente insegnano.

Solo questo CORSO SARÀ GRATUITO e sarà quindi un’OPPORTUNITA’ DA NON PERDERE visti i costi ordinari dei Corsi per Insegnanti: per ottenere la qualifica di Istruttore normalmente è necessario frequentare due Corsi che hanno un costo totale di 1.050 euro; per ottenere la qualifica di Tecnico (ex Maestro) normalmente è necessario frequentare tre Corsi che hanno un costo totale di 1.750 euro.

Dal 1° febbraio 2023, i Corsi per Insegnanti Tecnici saranno strutturati nel seguente modo (per iscriversi ad un Corso sarà necessario aver completato i Corsi precedenti; ad esempio: una Cintura Nera che non possiede una qualifica da Insegnante dovrà iniziare il percorso formativo dal Corso Allenatore):

Corso ALLENATORE (1° LIVELLO SNAQ)

Scuola Regionale di Formazione – costo 500 euro

Minimo Cintura Blu per Allenatore e minimo Cintura Viola per Istruttore

Include Corso IMMAF 1° Livello

Include Corso IMMAF Youth

Corso ISTRUTTORE (1° LIVELLO SNAQ)

Scuola Regionale di Formazione – costo 550 euro

Corso TECNICO (ex Maestro) (2° LIVELLO SNAQ) – Scuola Nazionale di Formazione – costo 700 euro

Minimo Cintura Marrone

Include Corso IMMAF 2° Livello

Corso TECNICO NAZIONALE (3° LIVELLO SNAQ) – Scuola Nazionale di Formazione e Scuola dello Sport di Roma – costo 900 euro

Minimo Cintura Nera

Include Corso IMMAF 3° Livello

Corso TECNICO DI IV LIVELLO (4° LIVELLO SNAQ) – CONI

Minimo Cintura Nera

In FEDERKOMBAT, per quanto riguarda i Gradi Tecnici (Cinture) di MMA, continueranno ad applicarsi le Regole IMMAF/FIGMMA che saranno pubblicate sul sito internet della FEDERKOMBAT.

Le Società sportive affiliate al Settore MMA della FEDERKOMBAT, senza ulteriori costi potranno partecipare anche alle attività degli altri sport federali (kickboxing, muaythai, savate, shoot boxe, sambo) purchè abbiano un Insegnante Tecnico riconosciuto per la specifica disciplina.

Alle Società sportive affiliate alla FEDERKOMBAT sarà offerta l’affiliazione gratuita e 10 tesseramenti gratuiti a BJJ ITALIA per praticare il Brazilian jiu-jitsu (BJJ ITALIA coprirà i costi con gli introiti delle gare).



GRAPPLING > FIJLKAM (affiliazioni e tesseramenti decorrono dal 1° gennaio al 31 dicembre).

Il Settore Grappling della FIGMMA confluisce nella FIJLKAM (Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali) all’interno del Settore Lotta.

Su mia richiesta, la FIJLKAM ha nominato Vito Paolillo Presidente della Commissione Nazionale Grappling.

Per praticare Grappling le Società sportive dovranno dunque affiliarsi alla FIJLKAM per lo sport del Grappling.

La FIJLKAM comunicherà alle Società sportive della FIGMMA le procedure e i costi per le affiliazioni e i tesseramenti.

Per agevolare l’ingresso in FIJLKAM degli Insegnanti Tecnici di Grappling della FIGMMA, in via eccezionale verrà organizzato dalla FIJLKAM un Corso unico per convertire la qualifica di Insegnante Tecnico di Grappling da FIGMMA a FIJLKAM e per ottenere la qualifica di Insegnante Tecnico di Lotta olimpica.

Questo Corso avrà un costo agevolato per tutti gli Insegnanti Tecnici della FIGMMA.

In FIJLKAM, per quanto riguarda i Gradi Tecnici (Cinture) di Grappling, continueranno ad applicarsi le Regole FIGMMA.

Gli atleti delle Società affiliate alla FIJLKAM per il Grappling, pagando il solo tesseramento alla Lotta potranno partecipare anche alle gare di Lotta olimpica, la disciplina più efficace nel combattimento corpo a corpo in piedi senza kimono. Ho praticato la Lotta per molti anni da giovane e la ritengo uno sport molto formativo per i ragazzi e molto utile per gli atleti di Grappling e di Brazilian jiu-jitsu No-Gi.



BRAZILIAN JIU-JITSU > BJJ ITALIA/ASC (le affiliazioni decorrono dal 1° gennaio al 31 dicembre; i tesseramenti decorrono da quando vengono effettuati e durano per 365 giorni).

Il Settore Brazilian jiu-jitsu della FIGMMA diventa BJJ ITALIA, Settore Brazilian jiu-jitsu dell’ASC, Ente Sportivo del CONI.

Per praticare Brazilian jiu-jitsu le Società sportive dovranno dunque affiliarsi a BJJ ITALIA.

L’affiliazione a BJJ ITALIA per gli anni 2022 e 2023 è gratuita per tutte le Società sportive che hanno un Insegnante riconosciuto da FIGMMA/BJJ ITALIA o dalla IBJJF (BJJ ITALIA coprirà i costi con gli introiti delle gare). Per ottenere il riconoscimento gli Insegnanti devono inviare la richiesta a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

I primi 10 tesseramenti sono gratuiti. Gli ulteriori tesseramenti hanno un costo di 2 euro (i tesseramenti includono la copertura assicurativa).

Le affiliazioni decorrono dal 1° gennaio al 31 dicembre; i tesseramenti decorrono da quando vengono effettuati e durano per 365 giorni.

Le richieste per affiliarsi e tesserarsi a BJJ ITALIA devono essere inviate a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Il sito internet di BJJ ITALIA sarà presto attivo al seguente indirizzo: www.bjjitalia.it

BJJ ITALIA continuerà a garantire prezzi modici per le gare e per i corsi per Insegnanti e Arbitri, premi in denaro alle gare per gli atleti e i Team più meritevoli, Squadre Nazionali spesate per partecipare alle gare internazionali della IBJJF (Gi e No-Gi), riconoscimento gratuito delle Cinture Nere e dei relativi gradi, completo reinvestimento degli utili nell’attività sportiva, possibilità per le Società sportive di organizzare gare senza essere costrette a pagare servizi imposti dall’alto come tatami, medaglie e coppe, ecc. (al riguardo invito le Società sportive ad organizzare gare di Brazilian ju-jitsu ed a contattarmi per pianificarle insieme).

Considerato che la IBJJF è indubbiamente riconosciuta in tutto il mondo come la Federazione Internazionale di Brazilian jiu-jitsu più autorevole e prestigiosa e che quindi gli atleti delle Squadre Nazionali (Gi e No-Gi) di BJJ ITALIA vengono spesati per partecipare alle gare internazionali della IBJJF, nelle gare di BJJ ITALIA per gli atleti maggiori di 16 anni verrà utilizzato il Regolamento di gara della IBJJF ma senza l’assegnazione di vantaggi (per gli atleti minori di 16 anni continuerà invece ad essere utilizzato il Regolamento di Brazilian jiu-jitsu delle ultime gare).

*****

Amo il Grappling, il Brazilian jiu-jitsu e le MMA.

Li pratico da quasi 30 anni e da 15 anni mi sto dedicando con grande passione alla loro gestione e al loro sviluppo.

NON SMETTERÒ MAI DI DIFENDERE GLI INTERESSI DI QUESTE DISCIPLINE E DI CHI LE PRATICA.

P.S. Resto a disposizione di chiunque desideri avere ulteriori chiarimenti. Sono contattabile al numero 333-3323289.

Saverio Longo

 

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Le Privacy Policy possono essere consultate al link che segue privacy policy.

Accetto le Privacy Policy di questo sito

EU Cookie Directive Module Information