Facebook Twitter Youtube Picasa

PARTNER TECNICI

 

 

Newsletter










 

La FIGMMA su delega di  FIJLKAM e FIWUK, Federazioni del CONI, gestisce gli sport

GRAPPLING, BRAZILIAN JIU JITSU e MMA

11° Campionato Italiano di Grappling No-Gi (Reportage a cura di Max De Michelis)

11° Campionato Italiano di Grappling No-Gi (Reportage a cura di Max De Michelis)

L'undicesima edizione del Campionato Italiano di Grappling No-Gi si è svolta al PalaOlgiata lo scorso 13 maggio. La serie Seniors serie A ha visto la presenza di 39 atleti/e (10 donne e 29 uomini) confrontarsi in 56 incontri effettivi. Di questi incontri 36 sono finiti ai punti, 15 per sottomissione, 3 all’overtime, 2 per forfait (infortunio). Le finalizzazioni sono state:


5 rear naked choke
4 triangle choke
2 armbar
1 face lock
1 kimura
1 arm triangle choke
1 reverse triangle choke

Passiamo ora alla cronaca della giornata.

SENIORS SERIE A MASCHILE

SERIE A MASCHILE PESI GALLO 62KG

1)COLAZINGARI ADRIANO ANDRE
2)ZANNETTI MARCO
3)BARBA ANGELO
3)BERTINAZZI ALEX



5 ATLETI. 10 INCONTRI terminati: 3 per sub (1 triangle choke, 2 rear naked choke di cui uno all'overtime) 1 all'overtime e 6 ai punti. Si impone Colazingari su Zannetti, Barba, Bertinazzi e Siena.

Colazingari vs Zannetti. Colazingari prende l'iniziativa con un single leg col quale porta Zannetti schiena a terra. Dopo una lunga fase di lotta dalla guardia i due atleti tornano in piedi. Colazingari questa volta proietta il suo avversario con un double leg. Segue una concitata fase di scramble con diversi cambi di fronte vinta da Colazingari che riesce a prendere la back mount. Vince Colazingari ai punti.

Colazingari vs Barba. Barba chiama subito la closed guard. Buona parte dell'incontro si gioca da questa posizione. In chiusura d'incontro Barba chiude un traingle choke ma Colazingari resiste fino al suono del gong. Vince Colazingari 2 a 0.

Colazingari vs Bertinazzi. Colazingari proietta Bertinazzi con un single leg poi passa in kesa gatame e lo finalizza con ashi ude garami.

Colazingari vs Siena. Colazingari proietta Siena con un single leg poi passa la half guard, stabilizza la side mount e infine passa in full mount. Siena si gira e Colazingari prende anche i punti della back mount. Siena riesce a levare un gancio e a prendere la half guard. Colazingari la passa di nuovo e stabilizza la side mount dopo aver vanificato il tentativo di Siena di mettersi in turtle.


SERIE A MASCHILE PESI PIUMA 66KG

1)BAGGIERI MARTINI DAVIDE
2)LOMBARDI ORION
3)BALDI SIMONE
3)LOIACONO MANUEL PHILIPPE



4 ATLETI. 6 INCONTRI terminati: per 2 sub (1 triangle choke, 1 armbar), 3 ai punti, 1 forfait (infortunio) . Si impone Baggieri su Baldi, Loiacono e Lombardi.

Baggieri vs Baldi. Baggieri finta single leg e poi proietta Baldi con kata Guruma. Baggeri subito dopo stabilizza la monta e poi cerca la back mount ma l'azione è interrotta dall'uscita dalla materassina. Baldi trova lo spazio per la deep half guard dalla quale riesce ad invertire la posizione ma Baggieri lo ribalta subito con scissor sweep e lo controlla da sopra. Nel tentativo poi di sfilare una gamba Baggieri cede la posizione ma Baldi di nuovo si lascia sorprendere da un altro sweep.

Baggieri vs Loiacono. Loiacono proietta Baggieri con double leg ma questi è rapido a contrattaccare con un triangle choke col quale chiude subito l'incontro.

Baggieri vs Lombardi. Lombardi in rapida successione esegue Arm drag, Inside foot hook, Ashi guruma e Gator roll ma non concretizza l'azione d'attacco.
Baggieri invece riesce a piazzare un preciso armbar dalla closed guard col quale chiude l'incontro.

SERIE A MASCHILE PESI LGGERI 71KG

1)PERAZZA VALERIO
2)GAVINO MARCO
3)CASTELLARI DANIELE
3)ANZA’ VALERIO


8 ATLETI. 9 INCONTRI terminati: 3 per sub (1 armbar, 1 triangle choke, 1 rear naked choke all'overtime), 5 ai punti e 1 all’overtime. Si impone Perazza su Anza, Argentina e Gavino.

Perazza vs Anza. Incontro molto movimentato con diversi atterramenti e reversal. I due atleti si sono dati battaglia senza risparmiarsi ma entrambi non sono riusciti a portare a casa punti preziosi. Chiudono l'incontro in parità e vanno all'ovetime. Anza scegli di partire dalla back mount ma non riesce a finalizzare Perazza che vince così l'incontro.

Perazza vs Argentina. Argentina tenta un flying armbar e poi chiude la guardia. Quando sono passati circa tre minuti Argentina ribalta Perazza con un hip bump sweep ma questi si libera dalla full mount, passa la guardia, stabilizza la side mount e passa a sua volta in full mount da dove finalizza Argentina con un armbar.

Perazza vs Gavino. Dopo un tentativo di proiezione ciascuno Perazza viene chiuso in un'anconda choke, dopo aver fallito un double leg, ma riesce ad uscirne. Segue uno scramble che vince stabilizzando la side mount. Gavino fugge dalla posizione e attacca la gamba di Perazza prima dalla half guard e poi con un Imanari roll, ma senza successo.

SERIE A MASCHILE PESI WELTER 77KG

1)BENETTI MAICOL
2)PETROLO DARIO
3)CARRANO ANDREA
3)ARDINI ALESSANDRO



5 ATLETI. 7 INCONTRI terminati: 2 per sub (1 rear naked choke, 1 face lock), 1 per forfait (infortunio) e 4 ai punti. Si impone Benetti su Petrolo, Carraro e Ardini.

Benetti vs Petrolo. Incontro molto movimentato ed avvincente. proiezioni, scramble tecnici, reversal, difese e contrattacchi repentini da parte di entrambi gli atleti. A prevalere alla fine è Benetti ai punti grazie alla presa della back mount che gli da uno scarto di 4 punti sul suo avversario. 
Vince Benetti per 6 a 2.

Benetti vs Carraro. Carraro riesce a proiettare Benetti ma una volta a terra è Benetti a prevalere tecnicamente. Buono il suo gioco di guardia, riesce ad invertire Carraro con un ottimo ribaltamento dalla half guard e poi a conquistare la back mount, a mantenerla e a finalizzare con un rear naked choke.

Benetti vs Ardini. Ardini chiama la closed guard e prova la rubber guard. Benetti prova a passare ma Ardini riprende guardia. Alla fine Benetti trova un varco nella difesa di Ardini e passa la sua guardia stabilizzando la side mount. Benetti passa poi in mount e poi prenda la back mount da cui finalizza il suo avversario con un face lock.

SERIE A MASCHILE PESI MEDI 84KG

1)PASQUINI JACOPO
2)D’ANNIBALE ALEXANDER
3)FOTI TOMMASO
3)BERTI RICCARDO



6 ATLETI. 6 INCONTRI terminati: per 2 sub (1 kimura lock, 1 guillotine choke), 4 ai punti. Si impone Pasquini su Berti, Raffi e D'Annibale.

Pasquini vs Berti. Pasquini lavora di rimessa e lascia a Berti l'iniziativa in piedi pronto a vanificare i suoi attacchi alle gambe per poi attaccare il collo con front head control. A terra Pasquini prevale tecnicamente
imponendo il suo gioco dinamico che coniuga la ricerca della back mount e la guillotine choke partendo dal front head lock.

Pasquini vs Raffi. In semifinale Pasquini affronta il veterano Raffi e preferisce chiamare guardia. La decisione lo premio perché riesce a ribaltare Raffi dalla single X guard. Raffi parte al contrattacco e al termine di uno scramble riesce a prendere la back mount a Pasquini.
Pasquini alla fine si libera dalla posizione e passa in side mount. Il gong interrompe il suo tentativo di attaccare rear naked choke e dalla back mount.


Pasquini vs D'Annibale. Nella finale Pasquini attua la stessa tattica attendista usata con Berti che gli permette di prendere i primi punti proiettando D'Annibale su tentativo di questi di guillotine choke saltata.
D'Annibale passa all'offensiva e riesce a prendere la back mount di Pasquini che però riesce a difendersi e a passare al contrattacco passando la guardia del suo avversario e ad assicurarsi la side mount.

SERIE A MASCHILE PESI MASSIMI-LEGGERI 92KG

1)MATIDDI DANIELE
2)STEFENELLI NICOLA
3)SANTINI MATTEO
3)DI FRANCESCO ANDREA



6 ATLETI. 6 INCONTRI terminati: 1 per sub (rear naked choke), 5 ai punti. Si impone Matiddi su Foti, Santini e Stefanelli.

Matiddi vs Santini. Matiddi è attendista e approfitta dell'entrata di Santini per prendergli la schiena e finalizzarlo con un rear naked choke dalla back mount.

Matiddi vs Foti. Matiddi attua la stesa tattica del suo primo incontro e lo stesso fa il suo avversario. Occorre attendere l'ultimo minuto quando Foti tenta un double leg difeso da Matiddi che poi gira dietro al suo avversario e si porta a casa i 4 punti di back mount.

Matiddi vs Stefanelli. In finale Matiddi cambia registro e attacca con una presa two on one poi gira dietro al suo avversario assicurandosi una solida presa in body lock. Da qui trascina in ginocchio Sefanelli ma nel farlo espone la gamba e rischia grosso ma difende e si prende i punti della proiezione. Nei restanti 4 minuti niente di rilevante da segnalare. Stefanelli lavora dalla guardia e Matiddi cerca di passarlama senza successo.

SERIE A MASCHILE PESI MASSIMI 100KG

1)BARTOLAZZI NICCOLO’
2)VOLO GIUSEPPE

2 ATLETI. 1 INCONTRI terminati: ai punti. Si impone Bartolazzi su Volo ai punti.

Bartolazzi vs Volo. Bartolazzi proietta Volo con un single leg. Volo poi riesce a girarsi in turtle ed ad uscire dall'area di gara. L'azione riprende al centro posizione di ripartenza la open guard. Volo chiude la half guard e poi si porta in deeep half guard. A pochi secondi al termine Volo riesce ad attaccare single leg dopo essere venuto in ginocchio ma non riesce a ribaltare il suo avversario. Bartolazzi si difende fino al termine dell'incontro.

SERIE A MASCHILE PESI SUPERMASSIMI +100KG

1)CHITICARU VALENTIN
2)DE VECCHIS VALERIO



2 ATLETI. 1 INCONTRI terminati: ai punti. Si impone Chiticaru su De Vecchis.

Chiticaru vs De Vecchis. Apre le danze Chiticaru con un ashi guruma che lo porta diretto a controllare De Vecchis in side mount. De Vecchis esce dalla presa e si riporta in piedi ma si siede e invita Chiticaru al suolo. De Vecchis tenta un single leg dalla turtle senza successo Chiticaru lo schiena a terra con una presa al collo, poi passa in side mount e a seguire in full mount. Da qui Chiticaru prova senza successo un armbar e a seguire un triangle choke. De Vecchis si libera dalla presa e riesce a prendere la back mount ma il suo tentativo di rear naked choke viene interrotto dal suono del gong.

SENIORS SERIE A FEMMINILE

SERIE A FEMMINILE PESI MOSCA 58KG

1)LUBRANO VALENTINA
2)TONELLI ANASTASIA
3)FIORI SONIA



3 ATLETE. 3 INCONTRI terminati: 1 per submission (1 triangle choke) e 2 ai punti. Si impone Lubrano su Tonelli e Fiori.

Lubrano vs Tonelli. Tonelli tenta uchi mata al quale Lubrano risponde con un tani otoshi. A terra Lubrano conquista la half back mount. Tonelli si libera e dopo uno scramble l'azione termina fuori l'area di gara con la Tonelli dentro la closed guard di Lubrano. L'arbitro fa ripartire l'azione in questa posizione ma in seguito ad un richiamo la posizione vine invertita a partire schiena terra e Tonelli. Lubrano passa la open guard e stabilizza la side mount. Lubrano tenta la full mount ma Lubrano difende e torna in piedi.
Tonelli tenta di recuperare i punti cercando il takedown ma dopo aver cercato un flying arm bar prova un single leg ma Lubrano la chiude in un triangle choke.

Lubrano vs Fiori. Fiori regala 2 punti a Lubrano chiamando la closed guard.  Lubrano difende un armbar e poi passa al contrattacco  conquistando la half guard. Lubrano poi passa e stabilizza la side mount e dalla north south tenta una kimura a cui segue uno scramble.  Lubrano mantiene la presa e trasforma la kimurain un reverse triangle choke con il quale vince l'incontro.

SERIE A FEMMINILE PESI GALLO 64KG

1)PIRAS GRAZIA
2)ROMBOLA’ YLENIA
3)MOROSI EMANUELA



3 ATLETE. 3 INCONTRI terminati: 3 ai punti. Si impone Piras su Rombolà e Morosi.

Piras vs Rombolà. Rombolà chiude un front head lock control e costringe Piras ad inginocchiarsi. Piras riesce a schienare la sua avversaria e a liberarsi della presa al collo per poi passare la half guard, stablizzare la side mount e conquistare la full mount. Rombolà riesce a riprendere la half guard ma orami il tempo è scaduto.

Piras vs Morosi. Piras prova un kata guruma ma Morosi difende e cerca il rear naked chole e la back mount. Piras riesce ad invertire la posizione e a schienare Morosi. Morosi le cattura una gamba e prova un toe hold ma l'azone viene interrotta, non si capisce il motivo, e le due atlete riprendono la lotta in piedi. Piras, con un double leg, proietta a terra Morosi che riesce a chiuderla nella sua closed guard. Dalla guardia Morosi prova un armbar e poi un triangle choke ma è brava Piras a difendere entrambe le finalizzazioni e a vincere l'incontro ai punti.

SERIE A FEMMINILE PESI LEGGERI 71KG

1)TANA RITA
2)GALLIANI NICOLE



2 ATLETE. 1 INCONTRO terminato ai punti. Si impone Tana su Galliani.

Tana vs Galliani. Tana entra con O Goshi ma Galliani si gira e le finisce in mount. Ne segue uno scramble che termina con un tentativo di armbar di Galliani  al quale Tana riesce a liberarsi e a conquistare i punti di ribaltamento. Tana poi stabilizza la side mount. Galliani si libera dalla posizione  di controllo con un back door escape e cerca la back mount senza riuscirci.  Le due atlete escono dalla materassina. Si riparte al centro con Tana nella posizione di half guard da sopra. Galliani si scrolla di dosso Tana di nuovo con un back door escape e attacca subito guillotine choke ma Tana le passa le gambe, si libera dalla presa e stabilizza la side mount di nuovo.

SERIE A FEMMNINILE PESI MASSIMI +71KG

1)TANA RITA
2)DI CASTRO MICHELA
3)CHIOSO GIADA

3 ATLETE. 3 INCONTRI terminati: 1 ai punti, 1 per submission (1 arm triangle choke) 1 all'overtime. Di castro vince Chioso, Chioso vince Tana e Tana vince Di Castro. Prevale ai punti Tana che è l'unica ad aver vinto per submission.

Tana vs Di Castro. Tana prova una arm in guillotine choke in piedi, poi porta a terra Di Castro e cerca un rear naked choke e infine stabilizza la side mount. Tana poi passa in full mount e da qui chiude un arm triangle choke col quale chiude l'incontro.

La classifica a squadre vede riconfermarsi al primo posto MATSIDE JIU JITSU, al secondo posto FIGHT CLAN e al terzo posto LUTA LIVRE ITALIA a pari merito con FLOW.

 

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information