Facebook Twitter Youtube Google Bookmarks

PARTNER TECNICI

 

Sotto l'egida della Figmma cresce l'"Italia in the Cage” (Articolo di Mario Brugnolini)

Sotto l'egida della Figmma cresce l'"Italia in the Cage”

Sotto l'egida della Figmma crescono spumeggianti, nel bene e talora anche nel male, come materia fresca e giovane da plasmare le Mixed Martial Arts in Italia. Cresce, per l’entusiasmo e la partecipazione della gente, per la spettacolarità e la connessa e conseguente adrenalina che l’accompagna, forse anche per la necessità di dare e avere “circenses” quando il “panem” ormai manca……, cresce l’”Italia in the Cage”!

Solo nelle prime due decadi del mese in corso tre eventi di altissimo livello agonistico si succedono: non si è ancora spenta l’eco della VI^ edizione dello SlamFC che il primo Maggio a Firenze, al di là di un’avvincente “fight card” e della pregevole “diretta-streaming”, nel match fra il “pugile” Davide Rettori ed il marocchino, esperto di Muay Thay, Jaouad El Byari, ha dato una sconcertante immagine delle MMA italiane; non si era ancora spenta quella brutta eco che è andata in scena il 4 Maggio la terza rappresentazione di “Milano in the Cage”, organizzata da Claudio Alberton, laddove gli applausi del numeroso pubblico presente hanno comunque voluto salutare calorosamente il ritorno nella gabbia del “Kamikaze”, Alex Celotto, pur costretto alla resa nel match che lo opponeva al forte albanese Filip Kotarlich. E fra pochi giorni, il 18 Maggio a Roma, il quarto capitolo dello Storm Fighting Championships vedrà sul palcoscenico apparire fuoriclasse come il Direttore Tecnico della Nazionale Fabio Ciolli - alias “Sifu” - ed il Campione del Mondo 2011 Luca Brugnolini - “lo stupefacente Dun Dun” -, entrambi in Canada il 13 Giugno per onorare ancora una volta la bandiera italiana ai prossimi Mondiali.

Negli eventi di Firenze e di Milano, abbiamo comunque assistito a match di elevata qualità: nel “main event” (“pesi massimi”) dello SlamFC, l’imbattuto Mauro Cerilli ha vinto ai punti sul popolare veterano Matteo Minonzio che cedeva però coraggiosamente più di dieci Kg. al suo avversario; fra i “welter” il moldavo Serghei Popa ha prevalso al secondo round per “armbar” sul piemontese Fabio Ambrosini; fra i “pesi piuma” l’incerto match fra lo “striker” fiorentino Gabriele Nanosetti ed il “grappler” napoletano Ciro Ruotolo è stato vinto da quest’ultimo che, facendo valere la sua notevole tecnica di lotta a terra, si è imposto al secondo round con un “triangolo” da manuale. Infine fra i mediomassimi l’arrembante Pietro Cappelli, vicecampione italiano 2013 della FIGMMA, ha vinto in soli 39 secondi per “ghigliottina” sull’”invader” Robert Gryka. Nella gabbia milanese invece, oltre al “clou”, Celotto vs Kotarlich, vinto per “armbar” dal giovane albanese alla seconda ripresa dopo aspro combattimento, abbiamo apprezzato l’impressionante potenza con cui il bergamasco Roberto Rigamonti ha avuto ragione del francese Sebastien Grandin, il veemente striking con cui Alen Amedowsky ha repentinamente prevalso, ma con molto “fair play”, su Roberto Fantasia, la “ghigliottina” con cui il giovanissimo ma già esperto Luca Vitali si è imposto nuovamente sul quasi coetaneo Raffaele Spallitta già battuto a Novembre in occasione di “Varese in the Cage”; e soprattutto il “ground and pound” con cui Roggan Gracie, discendente della famiglia a cui la storia attribuisce una parte fondamentale nell’origine delle attuali MMA, ha nettamente prevalso su Marco Castorina; ed ancora di più il romanticismo con cui Max Capusella, dopo aver vinto contro il coriaceo marocchino Ouadia Tergui - che aveva combattuto positivamente solo tre giorni prima nello Slam! -, ha invitato il figlio e la compagna ad entrare nella gabbia per fare pubblicamente a lei la sua proposta di Matrimonio ed incassarne il fatidico sì fra gli applausi dei presenti.

Tutto ciò si è svolto e si svolgerà ancora con il patrocinio della FIGMMA (Federazione Italiana Grappling Mixed Martial Arts), che prenderà i giusti provvedimenti disciplinari laddove necessitano e renderà i giusti meriti a ciascuno laddove si configurano. Affinchè ci sia più chiarezza, più garanzia e soddisfazione per gli atleti e più consapevolezza da parte di spettatori ed opinione pubblica, affinchè le MMA confluiscano sempre più in una sorgente unitaria senza confusioni e con chiari punti di riferimento. La FIGMMA sembra comunque ormai tenere saldamente insieme tutte le componenti fondamentali del variegato mondo delle Mixed Martial Arts in Italia.

Mario Brugnolini

 

Calypso Immobiliare S.r.l.

Tel. 06/30365777 - 348/4413238

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

L’agenzia del fighter

 

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Le Privacy Policy possono essere consultate al link che segue privacy policy.

Accetto le Privacy Policy di questo sito

EU Cookie Directive Module Information