Facebook Twitter Youtube Picasa

PARTNER TECNICI

 

 

Newsletter










 

La FIGMMA su delega di  FIJLKAM e FIWUK, Federazioni del CONI, gestisce gli sport

GRAPPLING NO-GI, BJJ/GRAPPLING GI e MMA

9° Campionato Italiano di Grappling No-Gi - (Reportage a cura di Max De Michelis)

9° Campionato Italiano di Grappling No-Gi - (Reportage a cura di Max De Michelis)

La nona edizione del Campionato Italiano di Grappling No-Gi si è svolta al Palapellicone lo scorso 8 maggio. La serie A ha visto la presenza di ben 54 atleti/e (6 donne e 48 uomini) confrontarsi in 61 incontri effettivi. Di questi incontri, 37 sono finiti ai punti, 24 per sottomissione:

  • 7 Armbar
  • 5 Triangle choke
  • 4 Rear naked choke
  • 3 Ghigliottina
  • 2 Americana
  • 2 Toe hold
  • 1 Arm triangle choke
  • 1 Brabo choke
  • 1 Wrist lock

Passiamo ora alla cronaca della giornata:

Serie A 62kg (gallo)


4 ATLETI. 6 INCONTRI terminati: 3 ai punti 3 per submission (1 armbar, 1 triangle choke, 1 americana). Vince Ticchiarelli che si impone su Pennisi, Barba e Rotta.

Ticchiarelli vs Pennisi. Tichiarelli prevale ai punti in un match giocato molto in piedi. Poca lotta a terra ma diversi takedown. Vince Ticchiarelli 9 a 0.

Ticchiarelli vs Barba. Barba conduce un incontro in difensiva, cambia registro dopo aver preso una caution e riesce a portare a terra Ticchiarelli con uno spettacolare double leg ma non stabilizza. Vince Ticchiarelli 1 a 0.

Ticchiarelli vs Rotta. Ticchiarelli dopo aver rischiato una ghigliottina su double leg proietta Rotta con un ko soto gake poi passa in side mount e finalizza con un'americana.

 

Serie A 66kg (piuma)


7 ATLETI. 8 INCONTRI terminati: 5 ai punti e 3 per submission (1 wrist lock, 1 Rear naked choke, 1 toe hold). Vince Di Liberti che si impone su Lombardi, Vita e Baggieri.

Di Liberti vs Lombardi. Incontro tutto in salita per Di Liberti che deve recuperare 5 punti: una proiezione e 3 punti di side mount. Una volta tornato in piedi proietta Lombardi con un body lock takedown e, a pochi secondi dalla fine, passa la guardia e prende i punti della side. L'incontro termina 5 a 5 e in virtù della regola, che in caso di parità vince chi ha fatto l'ultimo punto, Di Liberti si porta a casa l'incontro.

Di Liberti vs Vita. Di Liberti chiama guardia e cerca l'armbar inverso poi uno sweep. Vita difende e cerca di prendergli la schiena, segue uno scramble vinto da Di Liberi che prende i punti dello sweep. Vince Di Liberti per aver fatto l'ultimo punto. Il match si chiude sul 2 a 2.

Di Liberti vs Baggieri. Baggieri tenta, senza successo, una proiezione in sacrificio e regala 2 punti a Di Liberti. Ne regala altri due dopo aver tentato un armbar volante. In chiusura d'incontro Di Liberti gestisce il vantaggio e viene ammonito con una caution. Baggeri a 30 secondi dalla fine proietta con ippon seoi nage ma è bravo Di Liberti a difendere sia la stabilizzazione dalla side che un tentativo di full mount. Vince Di Liberti 4 a 3.

 

Serie A 71kg (leggeri)


10 ATLETI. 11 INCONTRI terminati: 9 ai punti, 2 per submission (1 arm triangle choke - 1 triangle choke). Vince Anastasia che si impone su D'amato, Sabia e Sturzu.

Anastasia vs D'amato. Anastasia proietta con un double leg e poi conquista altri 4 punti con una back mount. Esegue anche una spettacolare suplex ma non riesce a stabilizzare la posizione. Vince 6 a 1.

Anastasia vs Sabia. Incontro molto dinamico e giocato in piedi. Diversi i tentativi di double leg da entrambe le parti. Prevale Anastasia tecnicamente superiore a Sabia nella lotta in piedi. Il match si chiude sul punteggio di 7 a 1 in favore di Anastasia.

Anastasia vs Sturzu. Ad Anastasia per vincere il coriaceo Sturzu gli bastano i 2 punti presi con un double leg. Poi gestisce il vantaggio e per questa sua tattica ostruzionistica prende una caution. L'incontro termina 2 a 1 per Anastasia.

Serie A 77kg (welter)


8 ATLETI. 7 INCONTRI terminati: 4 ai punti, 3 per submission (1 armbar, 1 Rear naked choke, 1 brabo choke). Vince Lavaggi, oro anche nei Veterans, che si impone su De Santis, Salvatore e Benetti.

Lavaggi vs De Santis. Lavaggi tenta una ghigliottina poi porta De Santis a terra con un arm drag ko uchi gari makikomi. A terra Lavaggi finta un passaggio di guardia e va alle gambe. De Santis difende i tentativi di leg lock di Lavaggi che cambia tattica e va a passare. Vince Lavaggi per 5 a 0.

Lavaggi vs Salvatore. Lavaggi proietta Salvatore con una combo di outside single e double leg. Poi la lotta torna in piedi dopo una serie di tentativi di Lavaggi di passare la guardia. L'incontro termina con un tentativo di Lavaggi di marcellotine. Il gong suona sul 2 a 0 in favore di Lavaggi.

Lavaggi vs Benetti. Lavaggi con un azione molto rapida trascina in ginocchio Benetti con una presa alla testa, poi tenta ghigliottina, ribalta il suo avversario e prende la full mount. Benetti si libera e con un ribaltamento dalla single leg X guard guadagna 2 punti. Sul finire i due atleti danno vita ad uno scramble molto tecnico che termina con un nulla di fatto fuori dall'area di gara. L'incontro termina con Lavaggi in vantaggio 6 a 4.

 

Serie A 84kg (medi)


6 ATLETI. 7 INCONTRI terminati: 4 ai punti 3 per submission (1 armbar, 1 rear naked choke, 1 ghigliottina). Vince Serra che si impone su Fernandez e Gardella.

Serra vs Fernandez. Serra tenta un single leg ma poi scivola ed è costretto a chiamare guardia. Dalla guardia aperta ribalta Fernandez e poi prende altri 4 punti con la back mount. Vince Serra per 6-2.

Serra vs Gardella. Serra proietta Gardella con un ko soto gari. Segue una fase di lotta sulle prese dalla guardia chiusa, poi la lotta torna in piedi e il copione non cambia. Gardella non mette pressione e Serra gestisce il suo vantaggio limitandosi a difendere i timidi tentativi del suo avversario. Vince Serra per 2 a 1.

 

Serie A 92kg (massimi-leggeri)


6 ATLETI. 7 INCONTRI terminati: 1 ai punti, 6 per submission (2 armbar, 2 triangle choke, 1 americana, 1 toe hold). Vince Massari che si impone su Gentilini, Campagna e Avallone.

Massari vs Gentilini. Dopo una iniziale fase di studio Massari rompe gli indugi con un arm drag ko uchi gari makikomi, poi prende la schiena e da qui costruisce l'armbar che gli da la vittoria.

Massari vs Campagna. Massari chiama guardia chiusa saltata e ribalta in ricaduta con un pendulum sweep. Campagna poi riesce a tornare in piedi ma Massari fa partire un triangolo volante che lo costringe alla resa.

Massari vs Avallone. Avallone porta a terra Massari con un arm drag ko uchi gari makikomi. Massari cerca un ribaltamento con gancio ma termina in posizione di tartaruga. Da questa posizione Massari chiude una kimura con la quale ribalta Avallone e, nello scramble che ne deriva, incastra un triangolo da manuale. Vince Massari per triangle choke.

 

Serie A 100kg (massimi)


5 ATLETI. 9 INCONTRI terminati: 8 ai punti, 1 submission (ghigliottina). Vince Nencioni, oro anche nella Veterans, che si impone su Matiddi, Ruiz, Bartoni, Genovese.

Nencioni vs Matiddi. Nencioni proietta Matiddi due volte con single leg: il primo single leg d'attacco, il secondo è chiuso per difendere uchi mata.

Nencioni vs Ruiz. Nencioni proietta e passa la guardia di Ruiz che poi non riesce a concretizzare nessuna azione. Il match si chiude sul 5 a 1 in favore di Nencioni.

Nencioni vs Bartoni. A Nencioni bastano 2 punti ottenuti con una proiezione con presa testa e gamba per avere la meglio di Bartoni.

Nencioni vs Genovese. Nencioni porta a terra Genovese con un knee pick e poi lo controlla dalla side mount. Vince Nencioni 5 a 0.

 

Serie A + 100kg (supermassimi)


2 ATLETI. 1 INCONTRO terminato per submission (ghigliottina). Vince Frezza su Ferretti.

Frezza vs Ferretti. Frezza proietta Ferretti con un ko soto gake e una volta a terra lo finalizza con una ghigliottina.

 

Serie A femminile 53 Kg (paglia)


2 ATLETE. 1 INCONTRO terminato per submission (armbar). Vince Tonelli su Calagna.

Tonelli vs Calagna. Dopo un tentativo fallito di double leg, Tonelli proietta Calagna con un ko soto gake makikomi. Una volta a terra stabilizza la side mount e poi passa in full mount. Da questa posizione, dopo un tentativo di arm triangle choke, Tonelli finalizza la sua avversaria con un armbar.

 

Serie A Femminile 58kg (mosca)


3 ATLETE. 3 INCONTRI terminati: 1 ai punti, 2 per submission ( 1 Rear naked choke, 1 armbar). Vince Lubrano che si impone su Tonelli e Calagna.

Lubrano vs Tonelli. Tonelli tenta un azzardato soto makikomi e finisce sotto. Lubrano prende la back mount e da qui chiude un Rear naked choke che gli da la vittoria.

Lubrano vs Calagna. Lubrano proietta Calagna con un double leg e una volta a terra tenta prima un arm triangle choke, poi cerca la finalizzazione dalla full mount. Calagna si difende e sul finire del tempo regolamentare inverte la posizione con un UPA ma il punteggio si ferma sul 9 a 2 in favore della Lubrano.

 

Serie A Femminile 64kg (gallo)


3 ATLETE. 3 INCONTRI terminati: 2 ai punti, 1 per submission (armbar). Prevale Vendrame in un girone che vede tutte e tre le atlete vincere un incontro.

Vendrame vs Tana. Vendrame proietta Tana con un Ko Soto gake e chiude l'azione con un armbar.

 

La classifica a squadre vede al primo posto la MatSide di Bernado Serrini, al secondo posto la Superba di Andrea Lavaggi, al terzo posto a pari merito il Livorno Fight Team di Igor Nencioni e il Fight Clan di Saverio Longo.

 

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information