Facebook Twitter Youtube Picasa

PARTNER TECNICI

 

 

Newsletter










 

La FIGMMA su delega di  FIJLKAM e FIWUK, Federazioni del CONI, gestisce gli sport

GRAPPLING, BRAZILIAN JIU JITSU e MMA

Risultati

1° MONDIALE DI GRAPPLING DELLA FILA


4 BRONZI MONDIALI


Testo di Francesco Saverio Longo

Il 20 e il 21 dicembre 2008 si è svolto a Lucerna in Svizzera il 1° Campionato del Mondo di Grappling della FILA. L’Italia è tornata da questo primo mondiale con un ottimo risultato, 4 medaglie di bronzo (Franceschini, Raffi, Wellenzhon, Klammsteiner) e un sesto posto nel medagliere generale su 26 nazioni partecipanti.

Il grande numero di nazioni e di atleti partecipanti a questo storico mondiale hanno dato ragione alla FILA e al suo Presidente Martinetti che quasi tre anni fa hanno creduto nel Grappling e hanno deciso di gestirlo, promuoverlo e svilupparlo. Alla fine degli oltre 200 incontri dei due tornei NO-GI (senza Kimono) e GI (con Kimono) le uniche nazioni che hanno conquistato una medaglia d’oro sono state gli USA, il Canada, la Francia, il Brasile e la Spagna. Quattro lottatrici sono riuscite nella difficile impresa di conquistare la medaglia d’oro sia nel torneo NO-GI che in quello con GI: l’americana Ward, le francesi Fouillat e Ruyssen e la canadese Bird.
Confermando le previsioni la squadra degli USA, che ha puntato palesemente sul torneo NO-GI, ha vinto la maggior parte delle medaglie d’oro (8 ori su 18 categorie) e il primo posto nella classifica per nazioni. La più grande sorpresa dell’evento è stata la nazionale francese che ha portato a casa 5 ori e un secondo posto nella classifica per nazioni. Il successo francese può essere in parte attribuito alla sorprendente performance di due atlete che hanno dominato sia nel torneo NO-GI che in quello GI, Romy Ruyseen nei 72 kg and Laurence Fouillat nei 55 kg, quest’ultima anche premiata per la “Best Submission”. Nella classifica finale per nazioni si piazzava al primo posto la corazzata USA, al secondo posto la Francia e al terzo posto il Canada. I risultati completi del mondiale, le foto e i video possono essere consultati sul sito web ufficiale del campionato www.d4-world.com
La Nazionale Italiana partiva da Roma accompagnata dal responsabile del settore Grappling della FIJLKAM F.Saverio Longo e arrivava in una Lucerna imbiancata dalla neve in una atmosfera da cartolina di natale. L’Italia si presentava all’appuntamento mondiale con i seguenti atleti: Simone FRANCESCHINI nei 70 kg., Paolo STRAZZULLO negli 80 kg., Michele VERGINELLI e Lamberto RAFFI nei 92 kg. e Alfredo ACHILLI nei 125 kg. Inoltre, essendo un mondiale in cui era possibile iscrivere più atleti per categoria di peso, si presentavano alla competizione anche gli ottimi atleti italiani Alessandro Federico, Alessio Di Liberti, Gustavo Picone, Marco Santi, Rosa Wellenzohn e Julia Klammsteiner.
La competizione svoltasi alla presenza del presidente della FILA Martinetti e con una impeccabile organizzazione svizzera iniziava il primo giorno con il torneo NO-GI.
Simone Franceschini nella categoria fino a 70 kg. al primo turno si scontrava con un forte ungherese e riusciva a sottometterlo con un mata-leao (strangolamento dalla schiena) dopo avergli preso punti con half mount, full mount e back mount. Al secondo incontro perdeva con il campione francese per mata-leao (strangolamento dalla schiena). Nei ripescaggi batteva il tedesco per squalifica (mentre stava vincendo 4 a 1) e poi veniva battuto dallo spagnolo. Concludeva il torneo con un ottavo posto, miglior risultato italiano nel torneo NO-GI maschile.
Sempre nella categoria fino a 70 kg. Di Liberti al primo incontro sbagliava strategia e perdeva di misura con il serbo rimanendo con il rammarico di aver sprecato un’occasione.
Nella categoria 80 kg. il nostro Strazzullo incontrava subito un esperto serbo campione di MMA; riusciva a chiudergli un bell’arm lock (leva al gomito) ben difeso dal serbo e, dopo aver lottato alla pari per tutto l’incontro, verso la fine del tempo si faceva sorprendere da una full mount uscendo sconfitto ai punti per 5 a 3.
Sempre nella categoria 80 kg. Alessandro Federico finalizzava al primo incontro lo svizzero e veniva poi eliminato al secondo incontro dallo spagnolo concludendo il torneo con un onorevole 11° posto e Marco Santi superava al primo turno l’inglese per 3 a 1, perdeva con lo svedese al secondo turno in un incontro combattutissimo, con il contributo del sorteggio prima dell’overtime, e ai ripescaggi perdeva con il polacco 1- 0. Ottima la prova di Federico e Santi a questo mondiale.
Nei 92 kg. Michele Verginelli veniva sconfitto dal fortissimo francese con un achilles lock e Lamberto Raffi veniva sconfitto dal tedesco con un mata-leao (strangolamento dalla schiena). Peccato per i nostri Michele e Lamberto che sappiamo capaci di grandi prestazioni.
Nella categoria 125 kg. Alfredo Achilli trovava al primo incontro il bulgaro che lo costringeva alla resa con una ghigliottina.
Nella gara femminile le nostre ragazze Julia Klammsteiner  e Rosa Wellenzohn venivano eliminate al primo incontro.
La competizione continuava il giorno seguente con il torneo GI (con il Kimono) dove i nostri atleti ci hanno dato ben altre soddisfazioni.
Nei 70 kg. Franceschini superava al primo turno lo svizzero e perdeva con il canadese al secondo turno. Passato nel girone dei ripescaggi dava prova della sua tecnica e agilità superando alla grande prima l’americano e poi il polacco in due spettacolari incontri che catturavano l’attenzione di tutti i presenti e lo portavano sul podio mondiale. Medaglia di bronzo !!
Negli 80 kg. Strazzullo al primo incontro trovava subito un forte polacco campione di MMA e si faceva sorprendere con un arm lock che lo costringeva alla resa.
Sempre negli 80 kg. al primo incontro Federico perdeva con il fortissimo giapponese e Santi perdeva di misura con l’americano per una side mount.
Nei 92 kg. Raffi prima batteva il polacco con un pregevole strangolamento dalla full mount e poi veniva fermato dal francese (lo stesso che aveva eliminato il giorno prima Verginelli) con un’americana al piede. Nei ripescaggi vinceva con il tunisino e con l’inglese per forfait e conquistava la seconda medaglia di bronzo italiana !!
Nei 125 kg. Achilli incontrava al primo turno il polacco, al quale cedeva per strangolamento, e nei ripescaggi lottando con grande cuore perdeva di misura con un altro polacco ai punti.
Nella gara femminile grandissima prova delle nostre ragazze Julia Klammsteiner  e Rosa Wellenzohn che ottenevano due prestigiosi bronzi mondiali nelle categorie 63 kg. e 72 kg. Rosa e Julia sono state due leonesse, si sono battute con atlete di Canada, USA, Svezia, Francia e Inghilterra che si allenano nella disciplina da anni e sono per la maggior parte professioniste. Complimenti alle giovani ragazze e al loro istruttore Alessandro Federico che sta facendo un ottimo lavoro per la promozione del Grappling in Alto Adige.
Un commento sui ragazzi della nostra Nazionale.
Franceschini è un atleta molto giovane che già mostra in gara grande carattere e determinazione, ha una buona tecnica, velocità e fantasia. Se riuscirà a sviluppare più forza e potenza fisica questo giovane e talentuoso atleta di belle speranze potrà dare molto in futuro al Grappling italiano.
Strazzullo è un atleta solido, tecnico, tenace e intelligente che purtroppo non sempre riesce a dimostrare in gara quello che vale. La ricetta per migliorare per lui è quella di partecipare a più competizioni possibili per sciogliersi e sviluppare quelle qualità psicologiche che contraddistinguono i campioni con più esperienza.
Verginelli è un grande campione che, anche se ormai non più giovanissimo, con l’esperienza e le qualità fisiche che ha potrà ancora regalarci delle soddisfazioni.
Raffi è un vecchio leone del Judo italiano che ha scoperto da poco il Grappling e ci ha regalato un grande bronzo mondiale.
Achilli, atleta dotato di grande determinazione e volontà, si è cimentato in una categoria di peso che non era la sua trovandosi a lottare con avversari molto più pesanti e forti.
L'Italia concludeva il mondiale con un onorevole sesto posto che, considerando il fatto che vi erano nazioni con squadre molto più numerose della nostra, è tutto sommato un ottimo risultato.
Una considerazione finale: è necessario puntare in Italia più sul NO-GI, come d’altronde stanno facendo gli USA, perché se in futuro il Grappling entrerà alle Olimpiadi entrerà sicuramente con lo stile NO-GI.

Risultati del 1° Campionato Mondiale di GRAPPLING (Lucerna 20/21.12.2008)

Torneo NO-GI - Uomini

Categoria kg. 62
1. SANCHEZ Matt USA
2. BARLOW Tom GBR
3. LOURO John CAN
3. PETERSON Brian USA

Categoria kg. 70
1. LUNDELL Ricky USA
2. RENIER Nicolas FRA
3. FERREIRA J. ESP
3. LECUYER Tom USA
8. FRANCESCHINI Simone ITA
21. DI LIBERTI Alessio ITA


Categoria kg. 80
1. VOLKMANN Jacob USA
2. SALAZAR MOUSINHO M. BRA
3. PIERRE-LOUIS David FRA
3. MICHALOWSKI Tomasz POL
11. FEDERICO Alessandro ITA
13. SANTI Marco ITA
19. STRAZZULLO Paolo ITA
28. PICONE Gustavo ITA


Categoria kg. 92
1. DAVIS Raphael USA
2. MURPHY Ian USA
3. RING Nick CAN
3. KUNO Takanori JPN
17. VERGINELLI Michele ITA
25. RAFFI Lamberto ITA


Categoria kg. 125
1. MONSON Jeff USA
2. RUIZ Brandon USA
3. ARZOUMANIDIS I. GRE
3. MUNDURUCA Rodrigo CAN
15. ACHILLI Alfredo ITA

Torneo NO-GI - Donne

Categoria kg. 48
1. WARD Lisa USA
2. NEWTON Lisa GBR

Categoria kg. 55
1. FOUILLAT Laurence FRA
2. OH Felicia USA
3. LA ROSA Tara USA

Categoria kg. 63
1. BIRD Sheila CAN
2. HELSEL Molly USA
3. DE LUNA Sara FRA
3. MCGILL Caoimhe GBR

Categoria kg. 72
1. RUYSSEN Romy FRA
2. TATE Miesha USA
3. ZAWODNIK Karolina POL

Torneo GI - Uomini

Categoria kg.62
1. GARCIA Herminio ESP
2. PETERSON Brian USA
3. BARLOW Tom GBR
3. ZAPATER Jose ESP

Categoria kg. 70
1. DOS SANTOS F. FRA
2. KARKULA Mike CAN
3. CATISTI Joao BRA
3. FRANCESCHINI Simone ITA

Categoria kg. 80
1. SALAZAR MOUSINHO M. BRA
2. PIERRE LOUIS David FRA
3. TSURUYA Hiroshi JPN
3. BULUT Ilke TUR
18. STRAZZULLO Paolo ITA
19. FEDERICO Alessandro ITA
19. SANTI Marco ITA


Categoria kg. 92
1. MURPHY Ian USA
2. PILAT Pierre FRA
3. RAFFI Lamberto ITA
3. HERB Gregor GER

Categoria kg. 125
1. MUNDURUCA Rodrigo CAN
2. SZATKOWSKI Gregorz POL
3. BINEK Hermann GER
3. SZCZEPANSKI J. POL
5. ALFREDO Achilli ITA

Torneo GI – Donne

Categoria kg. 48
1. WARD Lisa USA
2. NEWTON Lisa GBR

Categoria kg. 55
1. FOUILLAT Laurence FRA
2. LA ROSA Tara USA
3. MCGILL Caoimbe GBR

Categoria kg. 63
1. BIRD Sheila CAN
2. HADZISULEJMANOVIC A. SWE
3. WELLENZHON Rosa ITA
3. DE LUNA Sara FRA

Categoria kg. 72
1. RUYSSEN Romy FRA
2. HARDIE Alaina CAN
3. KLAMMSTEINER Julia ITA
3. ZAWODNIK Karolina POL


CLASSIFICA GENERALE PER NAZIONI
1.    U.S.A.
2.    FRANCIA
3.    CANADA
6.    ITALIA

 

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information